La fassona piemontese

Dal prossimo weekend hai la possibilità di degustare al Lamione la pregiata “fassona piemontese” alla brace.

È solo l’ultimo, in ordine di tempo, taglio di carne che scegliamo e che va ad arricchire la nostra steakhouse.

Ma scopriamo di più sulla “fassona”.

Parliamo di una delle più importanti razze bovine in termini di consistenza e di prospettiva.

Incerte le origini, anche se la tesi più corroborata la fa derivare da un antichissimo incrocio tra il Bos primigenius e lo Zebù primigenius, che arrivò in Piemonte a seguito delle migrazioni ariane tra il 15.000 ed il 30.000 a.C.

L’animale si presenta con un mantello bianco con gradazioni più scure, pelle fine e molto elastica e, naturalmente, muscolatura della coscia sviluppata.

Nei maschi spiccano due caratteristiche su tutte: la doppia coscia e le groppa doppia.

Da adulti i maschi arrivano a pesare 1.100-1.200 kg e le femmine tra i 500 ed i 600 kg.

Il termine “Fassone” identifica un bovino con masse muscolari ipertrofiche.

Altra caratteristica peculiare dell’animale è la presenza di uno strato di grasso sottocutaneo che permette di ottenere tagli di prima categoria, polposi e ricchi di sostanze nutritivi.

La carne è povera di grassi e molto magra, ha bassa incidenza sul colesterolo ed è quindi ideale per chi vuol condurre uno stile di vita e di alimentazione sano ed equilibrato.

Dopo la cottura la carne è compatta, tenera, ricca di succhi, con un aroma dolce e delicato, con un equilibrio tra parte grassa e magra impeccabile.

Il miglior metodo di cottura per una carne con queste caratteristiche è alla brace, proprio come la prepariamo noi!

Vuoi scoprirne di più?

Non ti resta che assaggiarla!

Ti aspettiamo al Lamione, prenota al 3342294323.

Dove mangiare la fassona piemontese a Salerno e provincia

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *